RSVP - Raccomandati Se Vi Piacciono -
Recensioni su Film, Musica, Serie TV e Libri.

L’ultimo giurato è senza dubbio da annoverare tra i migliori lavori di John Grisham.

L’ultimo giurato" è senza dubbio da annoverare tra i migliori lavori di John Grisham.

Ricco di carica emozionale, di suspence e forte di una trama intensa e coinvolgente, questo libro entra di forza nella lista dei bestseller di sicura fama internazionale e non solo per la garanzia data dal nome dell’autore.

Anche un lettore ignaro dell’esistenza di John Grisham non potrà non notare quanto, dopo una piccola presentazione della situazione che potrebbe far pensare ad un romanzetto di second’ordine, il romanzo entri subito nel vivo di una storia che ti porta con sè pagina dopo pagina.

Chi di noi non ha mai sognato di sorprendere tutti acquistando un’attività fallimentare e trasformarla nel successo di una vita, ricco di soddisfazioni ma soprattutto di asperità brillantemente scavalcate?

Lultimo-giurato
Ebbene quest’uomo è Willie Traynor, il protagonista del romanzo, che riesce a far risorgere dalle ceneri un giornaletto di provincia, esponendosi nel processo per un brutale omicidio avvenuto nella contea e inimicandosi i "magnaccia" della zona.

Una trama lineare e semplice da seguire affascina il lettore lungo tutto l’iter giudiziario di un criminale, così come apparedalla visuale di un giornalista, a partire dall’accesissimo processo con una pena minore del preventivato, continuando poi con lo scarceramento anticipato del cruento assassino.

Non bisogna dimenticare però un tema che potrebbe non trasparire a una prima lettura... In questo libro, oltre al desiderio di giustizia è forte anche la voglia del protagonista di accettarsi e di sentirsi accettato come uomo, come giornalista o semplicemente come "uno del gruppo" , sensazione che non riuscirà praticamente mai a sentire dentro di sè e in ogni atteggiamento degli schivi abitanti di Ford County.

Grisham non ci priva inoltre di sottoromanzi, come la storia della dolce signora Callie e del classico "sorpresone" finale, del quale non vi svelo nulla, sicuro che anche voi come me sarete trascinati nella scoperta di chi vuole vedere morto anche "l’ultimo giurato"...

Personaggi principali.

William Traynor: protagonista
Danny Padgitt: membro di una famiglia malavitosa, accusato per l'omicidio di Rhoda Kassellaw
Calia "Callie" Ruffin: membro della giuria e amica di William
Harry Rex: avvocato e amico di William
Lucien Wilbanks: avvocato della famiglia Padgitt

Personaggi secondari.

William "Spot" Caudle: ex proprietario del Times
Bee Bee: nonna di William e sua finanziatrice
Rhoda Kassellaw: vittima dell'omicidio
Wiley Meek: fotografo del Times
Davey "Linguaccia" Bass: giornalista del Times
Baggy Suggs: giornalista del Times
Loopus: giudice
Ernie Gaddis: avvocato della pubblica accusa
Esaù Ruffin: marito di Callie
Sam Ruffin: figlio minore di Callie
Lenny Fargarson, Mo Teale, Maxine Root, Earl Youry: giurati

Trama.

Nel 1970 William Traynor, appena uscito dal college, arriva a Clanton, Mississippi, dopo aver acquistato il giornale locale, il Ford County Times. Poco dopo il suo arrivo Danny Padgitt viene arrestato per l'omicidio di Rhoda Kassellaw, avvenente giovane vedova, madre di due figli piccoli. L'omicidio è agghiacciante, prima l'intrusione in casa, lo stupro, sorpreso dai due piccoli ed infine le coltellate alla povera madre. Prima di morire la donna riesce a trascinarsi presso l'abitazione di un vicino e mormorare il nome dell'omicida. Questi fa parte di una famiglia malavitosa e molto potente, che tutto farà per provare l'innocenza del figlio. Il colpevole, infatti, subisce un processo e, nonostante la strenua difesa della famiglia e del suo avvocato senza scrupoli, Avv. Lucien Wilbanks, viene condannato dalla giuria all'ergastolo riuscendo pertanto ad evitare la pena di morte. Poco prima della condanna, Padgitt giura di vendicarsi di tutti i giurati.

Nel frattempo, William diviene amico di uno dei membri della giuria, Callie, anziana Signora di colore, madre di 9 figli, tutti laureati, assolutamente avanti rispetto alla chiusa mentalità del luogo, dove i bianchi erano ancora i padroni ed i neri gli schiavi. Con la Signora il protagonista instaurerà una profonda amicizia e prenderà l'abitudine di andare a pranzo da lei tutti i giovedì, a mangiare i pesanti e gustosi piatti della cucina del Mississippi, di cui Callie è un'esperta cuoca. Durante questi incontri i due parlano di tutto, ma soprattutto di religione, lei essendo devotissima e preoccupata per l'anima del protagonista, agnostico.

Con grande fatica ed impegno William, lavorando duramente al suo giornale, riesce a migliorarlo e ad aumentare grandemente il numero di copie vendute; il giornale diventa una sorta di megafono per le idee del protagonista, che nelle pagine del settimanale parla liberamente di tutto quello che trova giusto, le battaglie a favore dei neri, le battaglie contro la corruzione dell'epoca nelle istituzioni, e soprattutto una coraggiosa sfida contro l'ingiustizia della ‘blanda' condanna di Danny Padgitt e di ogni tentativo successivo per farlo uscire, nonostante le continue minacce della pericolosa famiglia dell'assassino.

Così facendo riesce nel tempo a conoscere meglio il paesino di Clanton e a farsi accettare dai chiusi compaesani, attirandosi simpatie ma anche critiche per le sue idee espresse nel giornale. Dopo nove anni di carcere, Padgitt viene liberato per buona condotta. Subito dopo due giurati vengono uccisi ed un terzo scampa ad una bomba. La città è in delirio, spaventatissima, e più di tutti i giurati, che si chiedono chi sarà il prossimo. Il sospetto cade subito su Padgitt, che viene arrestato. Durante la prima udienza, però, lo stesso viene ucciso da un colpo di fucile. Si scopre quindi che l'assassino è un vecchio avvocato impazzito, che aveva partecipato ala prima udienza contro Padgit cercando di farlo condannare a morte. Non essendoci riuscito, questi aveva lentamente perso la testa, nel desiderio di vendicare la vittima, con cui aveva avuto una relazione, uccidendo tutti quei giurati che avevano votato contro la pena di morte. Callie, oramai più anziana, muore, anche per la tensione dovuta all'uccisione dei giurati.

William per la morte dell'amica e non riuscendo da un po' ad identificarsi con la cittadina e con i cambiamenti che l'epoca moderna vi stava compiendo, dopo aver venduto il giornale per più di un milione di dollari, abbandona il paese.