RSVP - Raccomandati Se Vi Piacciono -
Recensioni su Film, Musica, Serie TV e Libri.

Philip K. Dick

 

Ampiamente riconosciuto come il maggior scrittore di fantascienza dei suoi tempi e adorato come vero e proprio oggetto di culto da parte delle migliaia di fan che ha conqui­stato, Philip K. Dick è oggi visto come autore universale, in grado di creare mondi realistici e al tempo stesso lontani dall'esperienza di tutti i giorni, e di evocare con sarcasmo e acume società e stili di vita realmente esi­stenti.

Dick è autore di più di cinquanta vo­lumi tra romanzi e racconti, e la sua 'scoper­ta1 è passata per il giudizio di scrittori e in­tellettuali molto diversi, da Jean Baudrillard ad Art Spiegelman, da Ursula Le Guin a Fredrìc Jameson.

La notorietà dello scrittore, naturalmente, deve molto agli adattamenti cinematografici: Biade Runnér di Rìdlèy Scott ha segnato l'immaginario visivo di fine XX secolo, creando il modello più affascinante e credibile della metropoli del futuro; e a Dick si sono rivolti Steven Spielberg per il suo Minority Reperì, John Woo per il suo Paycheck e Richard Linklater per il film tratto da Un oscuro scrutare.

Biografia:

Philip Kindred Dick (Chicago, 16 dicembre 1928 – Santa Ana, 2 marzo 1982) è stato uno scrittore statunitense.

Fu famoso in vita solo nell'ambito della fantascienza statunitense, sia in patria che in Europa (divenne già negli anni ottanta autore di culto in Italia e in Francia). Dopo la sua morte si è avuta la riscoperta della sua narrativa realistica, che è stata pubblicata tutta postuma.

A partire dalla sua morte, Dick ha influito profondamente non solo sulla fantascienza, ma sulla narrativa nordamericana in generale; giunse alla fama al di fuori della fantascienza solo dopo che i diversi adattamenti cinematografici delle sue opere lo fecero conoscere a un pubblico più vasto (in particolare Blade Runner di Ridley Scott). I suoi lavori sono ora tra i più popolari della fantascienza e della letteratura postmoderna in generale (Ursula K. Le Guin lo definì "il nostro Borges[1]"), e si può affermare che da morto Dick ha ottenuto sia la fama che il rispetto da parte dei critici: ciò che in vita aveva a un tempo desiderato e temuto.

Scartando la visione ottimistica e semplicistica della fantascienza dell'età dell'oro, Dick esplorò consistentemente i temi della natura della realtà e dell'umanità nei suoi romanzi popolati di persone comuni, piuttosto che da élite galattiche. Dedicò grande attenzione all'impatto dei media sulla società e la politica. S'interrogò su questioni importanti della storia e della cultura degli Stati Uniti. Fu parte integrante dell'ondata postmodernista, assieme ad altri autori di fantascienza e non. Anticipando il genere cyberpunk, Dick esplorò l'anomia della California settentrionale in molti suoi lavori. Il suo acclamato romanzo La svastica sul Sole, vincitore del Premio Hugo, è un lavoro pionieristico che unisce i generi dell'ucronia e della fantascienza. Ha scritto anche moltissimi racconti brevi, pubblicati in massima parte su riviste pulp.

Le sue opere sono caratterizzate da un senso della realtà costantemente eroso, con protagonisti che spesso scoprono che i loro cari (o anche loro stessi) sono segretamente robot, alieni, esseri soprannaturali, sottoposti a lavaggio del cervello, spie, morti o una combinazione di queste possibilità.

Le opere realistiche di Dick, dapprima ignorate o incomprese dai fan della fantascienza, sono comunque degne della massima attenzione, e alcune di loro, come L'uomo dai denti tutti uguali, In questo piccolo mondo e l'ultimo, La trasmigrazione di Timothy Archer, tengono testa ai suoi migliori romanzi fantascientifici. Dick contribuisce alla costruzione dell'immagine letteraria della California a pari dignità con i suoi predecessori John Steinbeck e Raymond Chandler, spianando la strada alla produzione di Jonathan Lethem e di altri autori avantpop, come Steve Erikson.

Bibliografia:

Romanzi.
 
In ordine di prima pubblicazione, col titolo della prima edizione italiana, più altri titoli con cui è stato pubblicato il romanzo.
 
Il disco di fiamma o Lotteria dello spazio (Solar Lottery, 1955)
Il mondo che Jones creò o E Jones creò il mondo (The World Jones Made, 1956)
Redenzione immorale (The Man Who Japed)
L'occhio nel cielo (Eye in the Sky, 1957)
La città sostituita (The Cosmic Puppets, 1957)
Tempo fuor di sesto o Il tempo si è spezzato, L'uomo dei giochi a premio, Tempo fuori luogo (Time Out of Joint, 1959)
Il dottor Futuro (Dr. Futurity, 1960)
Vulcano 3 (Vulcan's Hammer, 1960)
La svastica sul sole o L'uomo nell'alto castello (The Man in the High Castle, 1962)
I giocatori di Titano (The Game-Players of Titan,1963)
Noi marziani (Martian Time-Slip, 1964)
I simulacri (The Simulacra, 1964)
Follia per sette clan (Clans of the Alphane Moon, 1964)
La penultima verità (The Penultimate Truth, 1964)
Le tre stimmate di Palmer Eldritch (The Three Stigmata of Palmer Eldritch, 1965)
Cronache del dopobomba (Dr. Bloodmoney, or How We Got Along After the Bomb, 1965)
Svegliatevi, dormienti o Vedere un altro orizzonte (The Crack in Space, 1966)
Illusione di potere (Now Wait for Last Year, 1966)
Utopia, andata e ritorno o Menzogne S.p.a. (The Unteleported Man o Lies, Inc., 1966)
In senso inverso o Redivivi S.p.A. o Ritorno dall'aldilà (Counter-Clock World, 1967)
Mr. Lars, sognatore d'armi o Il sognatore d'armi (The Zap Gun, 1967)
L'ora dei grandi vermi o La conquista di Ganimede (The Ganymede Takeover, 1967, scritto con Ray Nelson)
Il cacciatore di androidi o Ma gli androidi sognano pecore elettriche? o Blade Runner (Do Androids Dream of Electric Sheep?, 1968)
Ubik o Ubik, mio signore (Ubik, 1969)
Guaritore galattico o Giù nella cattedrale (Galactic Pot-Healer, 1969)
Labirinto di morte (Maze of Death, 1970)
Nostri amici da Frolix 8 o I nostri amici di Frolix 8 o Amici di Frolix 8 (Our Friends from Frolix 8, 1970)
L'androide Abramo Lincoln o A. Lincoln, Androide (We Can Build You, 1972)
Scorrete lacrime, disse il poliziotto o Episodio temporale (Flow My Tears, The Policeman Said, 1974)
Confessioni di un artista di merda (Confessions of a Crap Artist, 1975)
Deus Irae (Deus Irae, 1976, in collaborazione con Roger Zelazny).
Un oscuro scrutare o Scrutare nel buio (A Scanner Darkly, 1977)
Valis (VALIS, 1981)
Divina invasione (The Divine Invasion, 1981)
La trasmigrazione di Timothy Archer (The Transmigration of Timothy Archer, 1982)
L'uomo dai denti tutti uguali (The Man Whose Teeth Were All Exactly Alike, 1985)
Radio libera Albemuth (Radio Free Albemuth, 1985)
In questo piccolo mondo (Puttering About in a Small Land, 1985)
In terra ostile (In Milton Lumky Territory, 1985)
Lo stravagante mondo di Mr. Fergesson (Humpty Dumpty in Oakland, 1986)
Mary e il gigante (Mary and the Giant, 1987)
Il cerchio del robot (The Broken Bubble, 1988; postumo, scritto nel 1956)
Nick e il Glimmung (Nick and the Glimmung, 1988, per bambini)
Il paradiso maoista (Gather Yourselves Together, 1994)
Voci dalla strada (Voices From The Street, 2007)
 
Racconti.
 
Nota: le opere sono elencate in ordine di pubblicazione
 
Da L'occhio nel cielo fino alla trilogia di Valis, uno dei temi ricorrenti nell'opera di Dick è l'irruzione del divino nella realtà quotidiana
1947
Stabilità (Stability; scritto nel 1947, ma pubblicato solo nel 1987)
1952
Beyond Lies the Wub (Ora tocca al wub)
The Gun (Il cannone)
The Little Movement (Minibattaglia)
The Skull (Il teschio)
1953
Galaxy 195301.jpg
The Builder (La barca)
Colony (Colonia)
The Commuter (Il sobborgo dimenticato o Il pendolare)
The Cookie Lady (La signora dei biscotti)
The Cosmic Poachers (Pirati cosmici)
The Defenders (I difensori della Terra)
Expendable (Un uomo a rischio)
The Eyes Have It (Invasione oculare)
The Great C (Il grande C)
The Hanging Stranger (L'impiccato)
The Impossible Planet (Pianeta impossibile)
Impostor (Impostore)
The Indefatigable Frog (L'infaticabile ranocchio)
The Infinities (Cavie)
The King of the Elves (Il re degli elfi)
The Variable Man (L'uomo variabile)
Martians Come in Clouds (Nuvole marziane)
Mr. Spaceship (La mente dell'astronave)
Out in the Garden (In giardino)
Paycheck (I labirinti della memoria)(Previdenza)
Piper in the Woods (I pifferai)
Planet for Transients (Pianeta alieno)
The Preserving Machine (La macchina salvamusica)
Project: Earth (Progetto: Terra)
Roog (Ruug)
Second Variety (Modello Due)
Some Kinds of Life (Un certo tipo di vita)
The Trouble with Bubbles (Il mondo in una bolla)
The World She Wanted (Il mondo che lei voleva)
Tony and the Beetles (Tony e i coleotteri)
1954
A World of Talent (Il mondo dei mutanti)
The Last of the Master (L'ultimo dei capi)
Adjustment Team (Squadra riparazioni)
Beyond the Door (Dietro lo sportello)
Breakfast at Twilight (Colazione al crepuscolo)
The Crawlers (Quelli che strisciano)
The Crystal Crypt (La cripta di cristallo)
The Exhibit Piece (Il padiglione del passato)
The Father-thing (La Cosa-padre)
The Golden Man (Non saremo noi)
James P. Crow (Jeams P. Crow)
Jon's World (Il mondo di Jon)
Meddler (Il fattore letale)
Of Withered Apples (Mele avvizzite)
A Present for Pat (Un regalo per Pat)
Prize Ship (La nave nemica)
Progeny (Progenie)
Prominent Author (Un autore importante)
Sales Pitch (Vendete e moltiplicatevi)
Shell Game (Rivolta contro la Terra)
The Short Happy Life of the Brown Oxford (Breve vita felice di una scarpa marrone)
Small Town (Piccola città)
Souvenir (Souvenir)
Strange Eden (Strano Eden)
Survey Team (Squadra di ricognizione)
Time Pawn (Il dottor futuro)
The Turning Wheel (La ruota cosmica)
Upon the Dull Earth (Sulla monotona Terra)
1955
Autofac (Autofac)
Captive Market (Commercio temporale)
The Chromium Fence (Saltare il fosso)
Foster, You're Dead! (Foster, sei morto!)
The Hood Maker (Il fabbricante di cappucci)
Human Is (Umano è)
The Mold of Yancy (Yancy)
Nanny (Nanny)
Psi-man Heal My Child! (Psi)
Service Call (Servizio assistenza)
A Surface Raid (Un'incursione in superficie)
Vulcan's Hammer (Vulcano 3)
War Veteran (Veterano di guerra)
 
Nelle sue descrizioni di sinistre città futuristiche ipertecnologiche, Dick anticipò le atmosfere del cyberpunk
1956
A Glass of Darkness (La città sostituita)
Minority Report (Rapporto di minoranza)
Pay for the Printer (Diffidate delle imitazioni)
To Serve the Master (Al servizio del padrone)
1957
Misadjustment (Le illusioni degli altri)
The Unreconstructed M (La macchina)
1958
Null-o (Non-o)
1959
Explorers We (Tornando a casa)
Fair Game (Selvaggina pregiata)
Recall Mechanism (Meccanismo di ricordo)
War Game (Il gioco della guerra)
1963
All We Marsmen (Noi marziani)
The Days of Perky Pat (I giorni di Perky Pat)
If There Were No Benny Cemoli (Se non ci fosse Benny Cemoli)
Stand-by (Presidente di riserva)
What'll We Do With Ragland Park? (Cosa ne facciamo di Ragland Park?)
1964
Cantata 140 (Svegliatevi, dormienti)
A Game of Unchance (Giocate e vincete)
Novelty Act (Uno show originale)
Oh, to be a Blobel! (Oh, essere un blobel!)
Orpheus with Clay Feet (Orfeo dai piedi d'argilla)
Precious Artifact (Il gatto)
The Little Black Box (I seguaci di Mercer)
The Unteleported Man (Utopia, andata e ritorno)
The War with the Fnools (Bacco, tabacco e... Fnools!)
Waterspider (Pulce d'acqua)
A Terran Odyssey (Odissea sulla Terra)
What the Dead Men Say (Quel che dicono i morti)
1965
Project Plowshare (Mrs. Lars, sognatore d'armi)
Retreat Syndrome (Sindrome regressiva)
1966
Holy Quarrel (Teologia per computer)
We Can Remember It For You Wholesale (Ricordiamo per voi o Ricordi in vendita)
Your Appointment Will Be Yesterday (Il suo appuntamento è fissato per ieri)
1967
Faith of our Fathers (La fede dei nostri padri)
Return Match (Partita di ritorno)
1968
Not By Its Cover (Legatura di pelle)
The Story To End All Stories (Il racconto che mette fine a tutti i racconti)
1969
A. Lincoln, Simulacrum (A. Lincoln, androide)
The Electric Ant (Le formiche elettriche)
1972
Cadbury, the Beaver Who Lacked (Cadbury, il castoro scarso)
1974
The Different Stages of Love
The Pre-persons (Le pre-persone)
A Little Something For Us Tempunauts (Noi temponauti)
1979
The Exit Door Leads In (L'ultimo test)
1980
I Hope I Shall Arrive Soon (Spero di arrivare presto)
Rautavaara's Case (Il caso di Rautavaara)
Chains of Air, Web of Aethyr (Catene d'aria, ragnatela d'etere)
1981
The Alien Mind (La mente aliena)
1984
Strange Memories Of Death (Strani ricordi di morte)
1987
The Day Mr. Computer Fell Out of Its Tree (Il giorno che il signor Computer uscì di testa)
The Eye of The Sibyl (L'occhio della sibilla)
Stability (Stabilità; scritto nel 1947, ma pubblicato solo nel 1987)
Fawn, Look Back
1988
Goodbye, Vincent
1989
11-17-80
2010
Menace React (frammento)
 
Saggi.

1978-1985
How To Build a Universe That Doesn't Fall Apart Two Days Later (Come costruire un universo che non cada a pezzi dopo due giorni)
1988
The Dark Haired Girl (La ragazza dai capelli scuri)
 
Raccolte.

2006
Tutti i racconti 1947-1953, Fanucci Editore 
2008
Tutti i racconti 1954, Fanucci Editore 
2009
Tutti i racconti 1955-1963, Fanucci Editore 
Tutti i racconti 1964-1981, Fanucci Editore 

@rephugo

website tracker